Zambelli: “Sarò emozionato ma il mio obiettivo è quello del Foggia ovvero fare punti”

"Per me è la prima volta che torno a giocare a Brescia da avversario. Inutile nascondere che lì ho passato molti anni della mia carriera calcistica, sarò emozionato ma ci torno da avversario ed il Foggia avrà bisogno di fare i punti e quello sarà il mio obiettivo e quello del Foggia aldilà del fatto che sarò lì da ex. Loro avranno entusiasmo per la posizione di classifica che occupano ma noi abbiamo bisogno di tirarci fuori da un posto che non ci piace. Andiamo per giocarcela che è un po’ la filosofia che ci contraddistingue e quello per cui stiamo lavorando. Sarà un match giocato a viso aperto da entrambe le parti. Sono forti e lo hanno dimostrato durante tutto l’anno, ci credono fino alla fine e lo dimostra il fatto che hanno vinto anche molte gare nelle battute finali.

Difronte troveranno un Foggia fastidioso che non sarà inerme in campo. Abbiamo tanti difetti abbiamo perso tanti punti per strada ma non ci spaventa di dover lottare fino in fondo per salvarci un aspetto quello combattivo che rispecchia tutto l’ambiente e la città. Nelle ultime domeniche ho avuto la sensazione di una squadra viva e questo mi fa ben sperare. Non è tempo di aver paura ma dobbiamo metterci il coraggio in quello che facciamo. Queste otto gare si costruiscono partita dopo partita allenamento dopo allenamento ma noi non dovremo lasciare più nulla per strada. Fare un colpo a Brescia ci darebbe più slancio per continuare a crederci fino a fine stagione. Dobbiamo giocarcele come abbiamo fatto all’andata proprio con il Brescia. Ci servono punti per arrivare alla salvezza.

Il 3-5-2 nel recente passato ci ha dato più solidità’ e qualche certezza in più. A questo punto della stagione bisogna aggrapparsi a tutto e questo modulo potrebbe essere quello giusto per identificarci un po’ di più. Se dovessi segnare esulterò come è giusto che sia anche se non sono uno che esulta in maniera plateale. Certo 15 anni trascorsi tra giovanili e prima squadra non si dimenticano. Ma se dovessi fare gol sarò felice. Le responsabilità di questa stagione sono principalmente le nostre perché abbiamo perso punti per strada per nostra dabbenaggine. Non voglio accampare altre scuse per non creare facili alibi. Non siamo mai stati inferiori a nessuno ma credo che da professionista debba mettere al primo posto le nostre responsabilità i nostri errori. A Foggia mi sono voluto rimettere in gioco dopo aver lasciato Brescia. Qui ho trovano meno continuità più concorrenza e sono stato penalizzato dagli infortuni che non avrei mai voluto accadessero. Il vero Zambelli lo avete visto in poche occasioni anche se chi ha giocato al mio posto è stato all’altezza della situazione. Certo è che da qui alla fine voglio onorare e dare una mano a questa squadra. Non dobbiamo farci prendere dalla paura di non farcela altrimenti saremmo già spacciati."

Tiziano Errichiello – www.miticochannel.it

Commenti