Zambelli: Brescia, sei nel mio cuore e tornare sarà un’emozione

Separarsi e non dirsi addio: il legame è troppo forte. Ritrovarsi una, due, tre volte. A Marco Zambelli è già capitato di incontrare il Brescia, il suo Brescia: la squadra della sua città, della sua vita, di cui è stato capitano e che non pensava mai di lasciare. È andata diversamente. Il gnaro di Gavardo è andato a Empoli, e incroci non ce ne sono stati perché lì era in Serie A. Poi a Foggia, e in B di occasioni ce ne sono già state due: una vittoria bresciana il 24 febbraio 2018, 1-2 firmato Torregrossa-Caracciolo (dopo il vantaggio di Nicastro), e un 2-2 in questo girone d’andata, il 3 novembre, con Torregrossa (ancora lui) e Tremolada a riagguantare prima Mazzeo, poi Gerbo. Ma questa terza sfida col passato, in programma sabato a Mompiano, per Zambelli è particolare. Un tuffo al cuore.

Prima volta da avversario a Brescia. Come si sente?
Non saprei definire il mio stato d’animo. Fatico a immaginare come sarà, sabato. Ci saranno parenti e amici.
 
Fonte: www.bresciaoggi.it

Commenti