Secondo pari del Foggia. Iori risponde a Chiaretti.

Riepilogo partita Cittadella-Foggia

Decima giornata di campionato per il Foggia che sfida il Cittadella fuori dalle mura amiche, allo stadio Tombolato. Il match termina in parità, una rete per ciascuna squadra. A segnare l’ex Chiaretti e poi Iori che porta il match al pareggio. All’85’ debutto stagionale per Iemmello.

Queste le formazioni in campo:

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Camigliano, Frare; Rizzo, Settembrini, Iori, Siega; Schenetti (Branca); Strizzolo (Finotto), Panico (Scappini). A disposizione: Maniero, Ghiringhelli, Drudi, Maniero, Benedetti, Proia, Bussaglia, Malcore. Allenatore: Roberto Venturato

FOGGIA (3-5-2): Bizzarri; Martinelli, Tonucci, Ranieri; Cicerelli, Agnelli, Rizzo (Deli), Busellato, Kragl; Chiaretti (Galano), Gori (Iemmello). A disposizione: Noppert, Loiacono, Zambelli, Rubin, Carraro, Boldor, Ramé, Gerbo, Mazzeo, Camporese. Allenatore: Gianluca Grassadonia.

ARBITRO: Luca Massimi (Davide Imperiale e Daniele Marchi). IV uomo Eugenio Abbattista

Primo tempo. Il Foggia dà inizio alla partita con Chiaretti e Gori in attacco. Stesso modulo della partita contro il Lecce ma uomini diversi.

Prima emozione per i satanelli all’8’ su punizione dalla trequarti. Batte Kragl, ci arriva Ranieri che spanna la traversa. Ma per l’arbitro è fuorigioco e l’azione si spegne. Il primo quarto d’ora di gioco è caratterizzato da ritmi piuttosto bassi con le squadre che si studiano perlopiù a centrocampo. Al 17° minuto di gioco il Foggia protesta per una trattenuta ai danni di Chiaretti ma l’arbitro adduce il fallo ai foggiani.

Al 20’ il match si sblocca e il Foggia passa in vantaggio! Chiaretti, servito dal tedesco Kragl, realizza il goal in un incredibile pallonetto da fuori area! Ma il vantaggio cede il suo posto al pareggio al 28’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bizzarri affronta Panico, ma la palla viene trovata da Iori che segna con il ginocchio. Al Tombolato è 1 a 1 tra Cittadella e Foggia. I goal segnati hanno sollevato i ritmi del gioco e le due squadre sono alla continua ricerca del vantaggio. Ci prova il Cittadella con Strizzolo che tenta il colpo di testa e poi il Foggia al 43’ con Gori da lontano ma la palla termina alta. Il primo tempo si chiude senza recupero.

Niente cambi in ripresa. Al primo minuto di gioco l’arbitro annulla il goal di Schenetti per fuorigioco. Kragl tenta uno dei suoi sinistri pericolosi ma Settembrini si fa trovare pronto a controbattere. Ci riprova ancora il tedesco da calcio piazzato al 6’, dopo il fallo commesso da Siega ai danni di Cicerelli, ma il tiro rasoterra non va in porta. I Satanelli hanno in mano le redini del gioco: al 10’ grande occasione con Gori che tenta il tutto per tutto provando a superare Paleari ma l’estremo difensore riesce a deviare la palla oltre il fondo sventando il pericolo.

Il Cittadella gioca in contropiede e si propone in avanti, ma Rizzo salva la situazione disinnescando la minaccia. Al 21’ Grassadonia effettua il primo cambio: entra Deli per Rizzo.

In campo si lotta ma non si assiste ad azioni molto rischiose in questa fase dell’incontro. Ancora cambio di uomo per il Foggia: dentro Galano al posto dell’ex Chiaretti, che lascia il campo di gioco tra gli applausi. Al 40’ l’ultimo cambio a disposizione per Grassadonia: si assiste all’esordio stagionale di Iemmello che sostituisce Gori. Al 42’ l’arbitro ammonisce per la seconda volta Rizzo che stende Busellato: il giocatore deve lasciare la partita e il Cittadella resta in 10 uomini.

A pochi minuti dalla fine ultima occasione per i satanelli: Iemmello colpisce di testa da un’ottima posizione ma Paleari blocca l’azione. Il Foggia spinge. Ci sono da giocare altri tre minuti nei quali Cicerelli tenta un cross ma è troppo alto e l’azione sfuma. Arrivano i tre fischi di Massimi. Il gioco si conclude in perfetta parità. Il Foggia sale a 6 punti, il Cittadella raggiunge quota 15.
Nel prossimo turno si giocherà allo Zaccheria contro il Brescia.

Commenti