Previsto ulteriore ricorso, il Foggia Calcio ci prova ancora

Finalmente sono state pubblicate le motivazioni della Corte Federale d'Appello in merito alla sentenza che ha portato a 6 punti la penalizzazione inflitta al Foggia Calcio, dopo il ricorso presentato a settembre sulla decisione di ridurre ulteriormente la penalizzazione della società.

 Dai 15 punti iniziali, agli 8 comminati successivamente, il Collegio di Garanzia dello Sport Giudiziario ha poi deliberato sulla decisione di ridurre ulteriormente la penalizzazione del Foggia di 2 punti con le seguenti motivazioni, pubblicate nel comunicato ufficiale del Coni:

“Pertanto, nel rivalutare la congruità della sanzione da infliggere alla società Foggia Calcio S.r.l., questo collegio, tenuto conto sia delle conseguenze della modifica del format del Campionato Di Serie B, sia dell’annullamento della sanzione inflitta al signor Domenico Sannella, ritiene congruo ridurre la sanzione nella misura, complessivamente rideterminata, di punti 6, da scontarsi nel Campionato 2018/2019.

La misura della sanzione è adeguata al complessivo disvalore dell’illecito accertato e stabilisce un’equa penalizzazione anche in considerazione sulle possibili indirette conseguenze sulla posizione in classifica della società, nell’ambito di un Campionato, che, nella stagione in corso, prevede la partecipazione di sole 19 squadre. Per questi motivi la C.F.A., all’esito del giudizio di rinvio, ridetermina la sanzione della penalizzazione a carico della società Foggia Calcio S.r.l. in punti 6”.

Dopo il ricorso del club rossonero, la Procura aveva accordato un solo punto di riduzione della penalizzazione sia per l’assoluzione di Franco Sannella che per la riduzione del format del Campionato da 22 a 19 squadre: le motivazioni però hanno lasciato alcuni dubbi sul punto del ’format diverso’, con il Foggia Calcio che adesso proverà un altro ricorso. L’avvocato del club, Fabio Iudica, ha infatti assicurato “La società proverà a fare ricorso, secondo me i margini ci sono. Chiederemo 2 punti, poi ovviamente si vedrà”.

Una partita, quella dei rossoneri, tra campi e tribunali, che sembra non finire più: questa volta però, il Foggia Calcio proverà il suo ultimo assalto, ma adesso con il rischio che il responso possa non arrivare in tempo. In tal caso e con una possibile classifica in bilico, il club rossonero potrebbe poi chiedere la sospensione dei play-out.

Di Rebecca Zichella - gianlucadimarzio.com

Commenti