Pareggio stretto: Foggia - Cittadella 1:1

Con le unghie e con i denti, il Foggia strappa il pari al Cittadella. Allo Zaccheria i rossoneri impattano per 1-1 contro i veneti: al vantaggio ospite, arrivato per un’autorete, risponde Fabio Mazzeo, che trasforma un rigore all’81’.
Mister Gianluca Grassadonia schiera un 3-5-2: Leali in porta, Ranieri e Tonucci ad affiancare Billong in difesa, mentre in mediana giostrano Greco, Deli e Gerbo, con Kragl e Zambelli larghi. In attacco tandem Chiaretti – Iemmello. Gara molto vivace nella prima mezz’ora di gioco, con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Il Foggia si propone spesso dalle parti di Paleari, con Deli che è autore della migliore occasione dei suoi nei primi 30’, tentando la via del gol con una conclusione a giro dal limite, ma la palla si spegne a lato di poco. Al 36’ rossoneri vicinissimi alla rete: azione personale di Kragl, con la sfera che, dopo un rimpallo, termina sui piedi di Gerbo, la cui conclusione è potente e precisa ma trova la strepitosa parata di Paleari, che si rifugia in corner. Nel finale di frazione non accade altro, si va a riposo sullo 0-0.
Nella ripresa parte bene il Foggia, con Gerbo che ha un’occasione fotocopia, ma da posizione leggermente più decentrata: palla alta di poco. Sul ribaltamento di fronte arriva la prima vera occasione per il Cittadella, con Finotto che appoggia su Schenetti, la cui conclusione termina alta non di molto. Al 55’ gli ospiti passano in vantaggio: traversone senza pretese di Adorni, Tonucci sfiora la sfera che sfortunatamente termina in fondo al sacco. Mister Grassadonia prova subito a correre ai ripari: entrano Mazzeo e Cicerelli, fuori Chiaretti e Zambelli. Rossoneri vicinissimi al pari al 74’, allorquando Iemmello, approfittando di un retropassaggio errato della difesa ospite, si trova a tu per tu con Paleari, che però interviene sulla sfera e si rifugia in corner; sugli sviluppi dell’angolo, Mazzeo insacca ma in posizione di off-side. Qualche istante più tardi, ancora un’azione pericolosa dei padroni di casa, Iemmello viene stoppato sulla linea. All’81’ la svolta: Mazzeo va via a due uomini ed entra in area, venendo steso da Frare. Per il direttore di gara ci sono gli estremi per assegnare il penalty, con lo stesso Mazzeo che si incarica della battuta e realizza, spiazzando Paleari. Il Foggia ci crede, andando ad un soffio dal raddoppio poco dopo, con Iemmello che, durante uno degli assedi alla porta ospite, colpisce di testa da distanza ravvicinata, con Paleari che salva tutto. Nonostante i 4’ di recupero ed il successivo assalto, il risultato non si schioda: termina 1-1, con il Foggia che ottiene il dodicesimo pari stagionale, salendo a quota 27 in classifica.

TABELLINO
FOGGIA: (3-5-2) Leali; Tonucci, Billong, Ranieri; Zambelli (dal 63’ Cicerelli), Gerbo, Greco, Deli, Kragl; Chiaretti (dal 63’ Mazzeo), Iemmello. A disp.: Noppert, Agnelli, Loiacono, Arena, Ngawa, Galano, Cavallini, Marcucci, Boldor, Matarese. All.: Grassadonia.
CITTADELLA: (4-4-2) Paleari; Cancellotti, Adorni, Drudi (dal 46’ Frare), Benedetti; Iori, Siega (dal 65’ Settembrini), Branca, Schenetti (dall’83’ Proia); Finotto, Moncini. A disp.: Maniero, Parodi, Camigliano, Panico, Bussaglia, Diaw. All.: Venturato.
Arbitro: sig. Niccolò Baroni di Firenze.
Assistenti arbitrali: Luigi Rossi di Rovigo e Giuseppe Borzomi di Torino.
4^ufficiale: sig. Ivan Pezzuto di Lecce.
MARCATORI: 55’ aut. Tonucci (C), 81’ Mazzeo rig. (F).
AMMONITI: Gerbo, Tonucci, Greco (F); Drudi, Benedetti (C). - ANGOLI: 8-4 per il Cittadella. - RECUPERI: 2’ p.t.; 4’ s.t..

Area Comunicazione Foggia Calcio

Commenti