Niente playout, la decisione è contro la FIGC. I dettagli…

Niente playout dopo la retrocessione d’ufficio del Palermo per irregolarità gestionali e amministrative (sentenza di primo grado, si attende ancora il secondo). Il Consiglio di Lega B – composto tra gli altri dal presidente del Perugia e della Salernitana che beneficerebbero inevitabilmente della decisione – ha deliberato ieri che i playoff dovranno giocarsi senza attendere il ricorso dei rosanero e soprattutto che non si giocheranno i playout dichiarando salva la Salernitana. Inoltre il Foggia attende ancora la sentenza di secondo grado dove potrebbe essergli restituito un punto.
La decisione del Collegio di B di non disputare i playout va contro quanto deciso dalla Federazione Italiana Gioco Calcio. Lo statuto della Serie B non attribuisce questo potere alla Lega e la FIGC nel comunicato 50 del 20 agosto 2018 spiega chiaramente che i playout del campionato vanno giocati. La retrocessione del Palermo all’ultimo posto riscriverebbe la classifica, ma nulla esclude lo svolgimento dei playout. Prima di procedere alla decisione di non disputare i playout (al momento tra Foggia e Salernitana) bisognerebbe variare l’articolo 51 delle N.O.I.F. Continua il caos in Serie B. In attesa del secondo grado di giudizio per il Palermo e anche per il Foggia, dove i verdetti potrebbero essere riscritti ancora una volta…


golazo.news

Commenti