Latina vs Foggia 1-1: top e flop

Il Latina si presenta a questo match dopo il prestigioso pareggio per 1-1 colto al Partenio di Avellino mentre il Foggia deve riscattare il passo falso casalingo di una settimana fa contro la Turris.

Latina: Cardinali; Ercolano (46′ Teraschi), De Santis, Esposito, Nicolao; Spinozzi (58′ Marcucci), Amadio, Tessiore, Di Livio (58′ Rossi); Rosseti (64′ Mascia), Carletti (81′ Sane).
A disposizione: Alonzi, Celli, Atiagli, Barberini, Giorgini, Ricci, D’Aloia, Jefferson.

All. Daniele Di Donato (squalificato, al suo posto in panchina il vice Bedetti)

Foggia: Alastra; Martino, Girasole, Sciacca, Nicoletti; Petermann, Gallo (77′ Ballarini), Rocca; Curcio (77′ Merkaj), Ferrante (87′ Garattoni), Di Grazia (46′ Merola).
A disposizione: Volpe,, Di Jenno, Garofalo, Rizzo Pinna, Tuzzo, Vigolo.

All. Zdenek Zeman

 

C’è tanta rabbia per quel rosso diretto a 5’ minuti dalla fine, che hanno reso più amaro questo pari in extremis che il Latina ha strappato al Foggia.

Per 80’ i rossoneri, nonostante molte difficoltà, erano riusciti a mantenere la porta inviolata e portandosi anche in vantaggio.

Nel 2° tempo poi, non sono mancate le occasioni per poter raddoppiare nel punteggio.

Ma una disattenzione è costata 2 punti ed un titolare per la prossima sfida in casa, contro la Juve Stabia.

Andiamo ora a vedere i Top & Flop di questa domenica.

Top

Alexis Ferrante: dopo i fastidi muscolari della settimana scorsa, la punta italo – argentina si fa nuovamente sentire in zona gol. Una zuccata in area piccola, su assist di Di Grazia è valso il momentaneo vantaggio rossonero ed il 2° gol in campionato con i satanelli.

Andrea Di Grazia: esce nel 2° tempo per dar spazio a Merola, e per rifiatare dopo i 90’ di mercoledì contro il Messina. In tutto ciò però l’ex Catania sembrava avere ancora benzina nelle gambe, tanto da sfiorare sul finale di 1° tempo lo 0 – 2, ma sfortunatamente trova un suo compagno a mettersi di traverso tra lui e la porta.

Flop

Pietro Martino: qualche dubbio sul fallo da ultimo uomo, che è costato il rosso al terzino rossonero. Dubbi o meno, sullo 0 – 1 all’85’ non puoi farti prendere in contropiede, altrimenti ne paghi le conseguenze. E così purtroppo è stato.

Michele Rocca: dovrebbe essere l’elemento di maggior qualità in mezzo al campo, ma quest’oggi è stato evanescente. Bravo il Latina a spezzare le trame di gioco dei rossoneri. Meno bravo Rocca a pescare i compagni per una conclusione a rete.

 

Credits: www.foggiacalciomania.com

Commenti