Il sindaco: Spero nella riduzione, da città e tifosi maturità e senso d’appartenenza

In merito alla sentenza interviene anche il sindaco Landella

“Va salutata con favore la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, che ha evitato una ingiusta retrocessione al Foggia Calcio che ha conquistato sul campo il diritto di disputare il prossimo campionato di serie B”.

All’indomani della sentenza sul Foggia calcio – penalizzato di 15 punti nella prossima stagione – interviene anche il sindaco, Franco Landella.

L’ATTO D’AMORE.

“Nel confermare piena fiducia nell’operato della giustizia sportiva, tuttavia – evidenzia il primo cittadino -, mi auguro che in appello la squalifica di 15 punti possa essere ridotta. Perché una così pesante penalizzazione potrebbe compromettere l’esito della prossima stagione sportiva e di conseguenza il lavoro e lo sforzo compiuto in questi anni dalla società del Foggia Calcio, che ha avuto il merito di riportare la nostra squadra del cuore sui palcoscenici sportivi che merita. Ne è prova l’atto d’amore incondizionato dei tifosi rossoneri, che in queste settimane, così come durante il corso dell’ultimo campionato, si sono stretti intorno alla squadra accogliendo l’appello lanciato dai dirigenti del Foggia Calcio e dal capitano Cristian Agnelli durante la presentazione della campagna abbonamenti. La città ed i tifosi hanno mostrato, ancora una volta, maturità e senso di appartenenza in un momento di difficoltà”.


foggiacittaaperta.it

Commenti