Il Foggia dei record

I record che si ottengono negli sport di squadra sono solitamente  frutto di stagioni irripetibili dettate più da strane coincidenze astrali che da una vera e propria volontà delle società.

Il Foggia 2010/2011 ne è un lampante esempio e il suo record di ben 67 gol in un campionato di serie c può essere davvero irripetibile.

La squadra è molto competitiva con giocatori come Regini, Konè, Salamon, Laribi tutti arrivati nella massima serie e aveva un tridente stellare composto nientemeno che da Marco Sau, Diego Farias e Lorenzo Insigne.

Ecco, se un club di serie c gioca un anno con in attacco due futuri nazionali e capitani di club storici come Cagliari e Napoli ed ha in panchina Zdenek Zeman l’allenatore più offensivo del nostro calcio il risultato poteva essere solo quello, 20 gol per Sau e 19 per Insigne che in due fanno più della metà dei gol totali.

Il Foggia di quell’anno è una squadra divertentissima da vedere con un calcio dinamico e consciamente supersbilanciata in avanti, non sorprende dunque che  quell’anno non è stato solo la squadra che ha segnato di più ma anche quella che ha subito di più, ben 58 gol che non gli consentirono di essere promossa.

Forse  i tifosi sono più felici cosi, ora i pugliesi sono in serie B, detengono uno storico record e chi era allo stadio potrà dire “Io nel 2010 quando facemmo 67 gol con in attacco Insigne Sau e in panchina  Zeman ero presente,non puoi capire”


tuttocalciatori

Commenti