Iemmello: "Siamo in debito con la fortuna"

Ecco le parole dell'attaccante rossonero Pietro Iemmello, che hanno seguito l'allenamento a porte aperte al Pino Zaccheria condotto da mister Grassadonia:

"Dire che è stato un goal importante per me e per la squadra sarebbe banale. Ci sono state tante cose che hanno portato a chiudere un cerchio emotivo. Sono contento per la vittoria, se non fosse arrivata sarebbe stata dura. Questa è stata una settimana in cui abbiamo lavorato con più spensieratezza e serenità, senza tralasciare l'importanza della gara di Sabato. Senza Venezia non c'è Livorno, dobbiamo andare lì e fare la partita come sappiamo fare... è importante far punti. Questa piazza ha dimostrato sempre che basta poco per accedere la miccia, è una città che ha bisogno di stimoli... le vittorie sono input forti.
Spero che il goal con lo Spezia dia il via ad una svolta, io credo che siamo in debito con la fortuna. Una vittoria ti dà maggior spinta in allenamento, però siam consapevoli di essere ancora in zona play out. Nel momento del goal ho ricordato Domenico Cattaneo che mi aveva detto che avrei segnato, ho provato tante sensazioni nell'esultanza: gioia, dolore, rabbia e determinazione. Mi sono accadute tante cose di cui magari parlerò a fine anno, ma adesso sono concentrato per il bene del Foggia. Il Venezia quando gioca in casa è compatta e chiusa, gioca col 352, ma a prescindere dai moduli dobbiamo pareggiare i livelli di agonismo e di rabbia... i valori poi verranno fuori.
Non ricordo ciò che mi ha detto Fabio dopo il goal, ma con il mio goal è stato come se si fosse liberato di un peso anche lui... ognuno di noi deve essere contento per tutti gli altri. Ad oggi sono mancati i goal degli attaccanti, in queste 6 partite faremo il massimo per dare un contributo alla conquista dell´obiettivo. Con mister Grassadonia la squadra aveva cominciato a lavorare da Luglio, lo stavano seguendo alla grande, poi con Padalino abbiamo portato avanti altri concetti. Siamo stati bravi al suo ritorno nel tornare ad applicare il suo modo di giocare. Fuoricasa abbiamo vinto solo 2 volte, dobbiamo andare al Penzo con la mentalità vincente, non possiamo far altro... poi ogni partita ha tante fasi da capire ed è importantissimo non perdere.
Non voglio cercare alibi, penso che oggi bisogna eliminarli... questa stagione è andata come è andata per tutti. Con lo Spezia abbiamo iniziato le 7 partite più importanti della stagione."

Fonte: Antonio Umbriano - calciofoggia.it

Commenti