Foggia-Brescia finisce con un altro pari

Si è appena conclusa allo stadio Pino Zaccheria la sfida tra Foggia e Brescia. Un Foggia che non ha niente da recriminarsi quest’oggi se si considera la prestazione, a parte l’espulsione dettata dal doppio errore di Camporese.

Un pareggio fondamentalmente giusto, fortemente condizionato dal rosso di Camporese che ha sicuramente avvantaggiato il Brescia a trovare il goal del pareggio.

 

Ecco le formazioni ufficiali:

 

FOGGIA: Bizzarri, Martinelli, Camporese, Ranieri, Zambelli, Gerbo, Carraro, Deli (62′ Tonucci), Kragl, Mazzeo (67′ Iemmello), Galano (70′ Agnelli).

In panchina: Noppert, Agnelli, Tonucci, Loiacono, Iemmello, Cicerelli, Chiaretti, Rubin, Rizzo, Boldor, Busellato, Gori.

Allenatore: Gianluca Grassadonia.

 

BRESCIA: Andrenacci, Sabelli, Tonali, Ndoj, Spalek, Torregrossa, Cistana, Curcio (35′ Mateju), Romagnoli, Morosini (63′ Donnarumma), Bisoli.

In panchina: Alfonso, Mateju, Gastaldello, Martinelli, Donnarumma, Cortesi, Carillo, Tremolada.

Allenatore: Eugenio Corini.

 

Primo tempo molto grintoso. La sblocca subito la squadra di casa con Mazzeo che, grazie all’assist di Zambelli, la insacca di testa al 6’ (primo goal in questo campionato). Ma dopo soltanto otto minuti il Brescia va in rete e segna il goal del pareggio con Torregrossa. Il Foggia non demorde e più volte mette in difficoltà la difesa bresciana: nel finale del primo tempo si assiste alla mezza rovesciata di Ranieri che sfortunatamente centra in pieno la traversa.

 

Il secondo tempo è agguerrito come il primo. Il Foggia è all’assalto. Secondo sfortunato legno per i rossoneri con Francesco Deli, ma poi Gerbo la infila dentro alle spalle di Andrenacci che non riesce a far nulla: Gerbo centra l’incrocio dei pali con un missile che va dritto in porta! Il Foggia ha le redini del gioco in mano e vince 2 a 1 quando l’ingenuità di Camporese fa vacillare l’intero equilibrio della partita. Doppia ammonizione e quindi espulsione. I Satanelli restano in 10 uomini e Grassadonia, a questo punto, opta per un cambio di schema: entrano Iemmello, Agnelli e Tonucci con Iemmello unico attaccante in campo. Il Foggia resiste oltre 25 minuti con Iemmelo che di testa sfiora il 3 a 2 ma infine Tremolada riesce a pareggiare i conti e a beffare Bizzarri. 2 a 2 tra le squadre allo Zaccheria. Pochi minuti al termine più recupero. Ultima occasione per i Satanelli da calcio piazzato con Kragl, che allo scadere del tempo, non riesce per poco a trovare la rete del vantaggio e della vittoria. Termina il match tra satanelli e rondinelle in parità, il terzo consecutivo per il Foggia. Una vittoria avrebbe sicuramente rasserenato lo spirito e fatto bene al morale.


I Satanelli

Commenti