Calcio, comunicato stampa Meleam

La Meleam Spa, in seguito alla odierna mancata adesione per l’acquisizione del titolo sportivo della Città di Foggia, precisa quanto segue.

“La presentazione dell’assegno circolare di 500.000,00 (cinquecentomila/00) euro non è stata avallata dal collegio sindacale in quanto, secondo tali professionisti, figlia di un bando confusionario e poco chiaro. Il bando, fin dall’inizio, manifestava discrasie, anche senza rappresentare un limite all’adesione”.
Nei giorni scorsi, erano arrivate anche delle intimidazioni al patron della società, prontamente denunciate alle forze dell’ordine.

“Le successive variazioni, seppur legittime venivano trattate, a nostro parere, senza le opportune procedure. Questo ha significato per una società per azioni, che deve necessariamente rispondere a regole precise e coordinate, alla impossibilità di variare la somma capitale deliberata dal Consiglio di Amministrazione, da 300.000,00 (trecentomila/00) euro a 500.000,00 (cinquecentomila/00) euro.
A difesa dell’operato dei nostri professionisti e delle figure che hanno aderito al progetto di acquisizione, primo tra tutti Bellisario Masi, occorre evidenziare che in presenza di una gestione più collegiale, oggi Meleam S.p.A. avrebbe concorso, come suo diritto, all’acquisizione del titolo sportivo della Città di Foggia.
Ad ogni buon conto, Meleam S.p.A. si complimenta, in anticipo, con chi avrà l’onore ed il pregio di guidare una delle realtà calcistiche e sportive più rappresentative del panorama nazionale”.

Fonte: telefoggiatv.it

Commenti