Brescia-Foggia 2-1 Higlights, il cuore non basta e l'arbitro complica tutto: è buio totale

In una partita piena di emozioni, il Foggia esce sconfitto a testa alta dal "Mario Rigamonti", con i padroni del casa del Brescia costretti a rimontare il gol iniziale dei rossoneri.

Gli uomini di Grassadonia sono partiti subito a mille, con il gol di Galano (il terzo in campionato) al 5' dopo una respinta corta della difesa biancazzurra. La risposta delle rondinelle non si è fatta attendere, con Ndoj al 9' vicinissimo alla rete. Il pareggio dei padroni di casa è arrivato al 32' dagli sviluppi di una punizione inesistente: Torregrossa tocca la palla per Martella, che con un siluro rasoterra sigla il gol dell'1-1.

Il Brescia spreca tante occasioni, ma il Foggia non riesce mai ad affondare il colpo. Al 63' l'arbitro Minelli - partita da incubo per lui - ravvisa un rigore per un presunto fallo di Loiacono su Torregrossa: dal dischetto si presenta Donnarumma, Leali riesce a parare il rigore, ma sulla ribattuta il capocannoniere del campionato cadetto è più veloce di tutti e segna la rete del 2-1. Il Foggia perde e rimane in zona retrocessione a quota 27.

tuttocalciopuglia.com

 

Commenti