Brescia amara per il Foggia ma solo per il risultato

Il fine settimana appena trascorso per il Foggia in Serie B può essere interpretato con due prospettive diverse. Alla luce dei risultati, non è certo andato bene. Vero che perdere in casa del Brescia, la blasonata capolista del campionato cadetto, era facilmente pronosticabile su bet365 come su qualsiasi altro sito specializzato su questi temi ma i rossoneri si trovano in questo momento in terzultima posizione con il Padova dietro di tre punti ed il Venezia avanti di due.

Dall’altra però, il Foggia ha venduto carissima la pelle contro i lombardi, favoritissimi per arrivare fino in fondo al primo posto, grazie ad una prova maiuscola e ci sono state davvero molte recriminazioni su entrambi i gol come esplicitato chiaramente anche dall’allenatore foggiano che hanno permesso al Brescia di conquistare i tre punti. Tra i migliori in campo sicuramente il portiere Leali mentre davanti Galano e Mazzeo hanno fatto faticare non poco la retroguardia dei bresciani.

Comunque inutile piangere sul latte versato. Per il Foggia c’è un finale di campionato da thrilling in cui ogni partita sarà fondamentale per l’esito finale in classifica. Le prossime due partite già saranno due crocevia importantissimi per i rossoneri.

Sabato 6 aprile il Foggia aspetterà in casa lo Spezia: i liguri potenzialmente rincorrono ancora i playoff e dunque cercheranno di fare il colpo gobbo in terra pugliese. Fermare le loro ambizioni sarà fondamentale per i ragazzi di Gianluca Grassadonia che la settimana successiva dovranno affrontare una sorta di spareggio salvezza.

Sabato 13 infatti i rossoneri saliranno a Venezia per un match che vale più di tre punti visto che le due squadre si trovano a distanza ravvicinata in classifica come precedentemente esposto. I veneti erano partiti con ben altre ambizioni all’inizio della stagione ed invece si trovano impelagati nella lotta per non finire in C. Sulla panchina veneziana è arrivato anche un nuovo allenatore, quel Serse Cosmi capace di ottenere con l’Ascoli una salvezza davvero insperata e sempre chiamato al capezzale quando tutto sembrava oramai perduto.

E poi rimarranno alla fine della stagione soltanto altre cinque partite contro Livorno, Cremonese, Salernitana, Perugia e Verona. Sette partite in totale prima della conclusione del campionato di Serie B in cui davvero si spera tutta la piazza si possa ricompattare, mettendo in temporaneo standby ogni attrito, conflitto e polemica per un obiettivo comune chiamato salvezza. Per tutto il resto dopo la fine della stagione ci sarà sempre tempo per ogni dissidio di ricomporre ma ora davvero tutti devono remare nella stessa direzione.

Sull’esito finale del campionato poi c’è un possibile altro ricorso sulla penalizzazione del Foggia. Con la sentenza della Corte di Appello Federale che ha ridotto da 8 a 6 i punti, secondo il presidente della società Lucio Fares ci sarebbero i presupposti per presentare un ulteriore nuovo ricorso per ottenere un’altra riduzione di pena anche se la decisione sarà presa soltanto dopo un’accurata analisi con gli avvocati del Foggia. Insomma, un campionato che potrebbe decidersi non soltanto sul campo ma anche nelle aule di giustizia. Ma dopo un campionato con 19 squadre partecipanti, davvero ci si può aspettare di tutto.


foggiacalciomania

Commenti