Anelli: Giocheremo con rabbia, cattiveria, grinta e cuore per portare a casa il risultato

Ha parlato questo pomeriggio il difensore rossonero, Cristian Anelli. Ecco le sue dichiarazioni:

“Ci stiamo preparando come l’inizio di una guerra, il torneo è fondamentale ed è importante partire bene. Vogliamo i tre punti già da domenica a Fasano. Per lo Zaccheria non ci sono parole e la nostra tifoseria è un’arma in più che molti non hanno nemmeno in categorie superiori, sono fantastici. L’assenza dei tifosi è una cosa gravissima perché loro sono fondamentali e giocare con loro al nostro fianco è importante. Questa è una cosa ingiusta e spero sia l’ultima volta che accade una cosa simile. Siamo ancora all’inizio per i bilanci, stiamo lavorando tanto e stiamo creando un rapporto importante con il pubblico che possa diventare più forte possibile. Il Foggia è una squadra forte che sta lavorando tanto. Noi siamo pronti a cominciare questo campionato. Abbiamo fatto due partite buone ma il campionato è diverso dalla Coppa Italia. Non ho mai giocato nel girone H qui c’è un po’ di differenza ma credo che vincere non sia facile in nessun girone. Per vincere il campionato di serie D ci vuole tanto sacrificio, tanto lavoro e tanta ignoranza calcistica che è la base fondamentale. Contro il Brindisi è stata una partita maschia, non sono uno cin si tira indietro ma bisogna finire le partite in undici. La domenica in campo è una battaglia ma bisogna saper gestire i nervi però siamo una squadra che giocherà con rabbia, cattiveria, grinta e cuore per portare a casa il risultato in undici. Il Fasano sappiamo che è una squadra forte ma non conosco giocatori nello specifico. Stiamo cercando di limare alcune cose e saremo pronti. Vorrei vedere un Foggia che dà battaglia portando a casa i punti sudando la maglia”.

Tiziana Cuttano - ilfoggia.com

Commenti